Amatrice - Centro UNESCO Bologna

Nella piazza di San Petronio

Surge nel chiaro inverno la fosca turrita Bologna,
e il colle sopra bianco di neve ride.

È l'ora soave che il sol morituro saluta
le torri e 'l tempio, divo Petronio, tuo;

le torri i cui merli tant'ala di secolo lambe,
e del solenne tempio la solitaria cima.

Il cielo in freddo fulgore adamàntino brilla;
e l'aër come velo d'argento giace

su 'l fòro, lieve sfumando a torno le moli
che levò cupe il braccio clipeato de gli avi.

Su gli alti fastigi s'indugia il sole guardando
con un sorriso languido di vïola,

che ne la bigia pietra nel fosco vermiglio mattone
par che risvegli l'anima de i secoli,

e un desio mesto pe'l rigido aëre sveglia
di rossi maggi, di calde aulenti sere,

quando le donne gentili danzavano in piazza
e co' i re vinti i consoli tornavano.

Tale la musa ride fuggente al verso in cui trema
un desiderio vano de la bellezza antica.
Giosuè Carducci
Vai ai contenuti

Amatrice

La nostra attività > Il Centro UNESCO per il Sociale
Amatrice, un territorio da difendere
By S.M. Point
www.smpoint.it
Gita solidale ad Amatrice
Sono le 4 e mezza del mattino di martedì 7 maggio 2019...la sveglia suona.
Oggi è un giorno speciale, un giorno diverso.
Da quanto non mi prendo una "vacanza da me stesso"...!
Esco dal mio guscio, a volte fatto di nulla, e vado trovare un territorio ferito che il proprio guscio lo ha perso tanto tempo fa.
Tutto è nato per caso al Bar della Stazione a Funo di Argelato, vicino a Bologna, un buon caffè, due chiacchiere, un depliant dell' associazione Chi.Ama
VIENI ANCHE TU !
Decido e vado.
Partiamo alle 6 in punto, ecco il pullman, andiamo ad Amatrice.
Vado a fare la spesa...scomodo ma vero...vado fino là a comprare qualcosa. Ho deciso che questa volta non darò retta al colesterolo...comprerò del formaggio.
Vado anche a spiegare ai miei occhi cosa, a volte, la vita è in grado di riservare a chi è meno fortunato di me.
E quando arrivo ad Amatrice i miei occhi vedono, tutti i miei sensi vedono...sentono. Non c'è più nulla di quello che Amatrice era !!!
Una delegazione del Comune di Amatrice e della Croce Rossa ci aspetta.
Una corona, un discorso e un defibrillatore donato alla Croce Rossa dall' associazione solidale Chi.Ama e dal Comune di Argelato.
I miei occhi ringraziano, questo è un momento molto bello che vale la pena vivere in diretta.
Vengo a sapere che Amatrice ha un progetto da presentare all' UNESCO e si scherza sul fatto che Bologna, con il Progetto Portici, sarà a tutti gli effetti  un loro temibile "concorrente".
Spesa nel centro commerciale di Amatrice, mi perdonino le attività di casa mia ma oggi vi "tradisco"... ma è a fin di bene.
C'è tutto quello che posso desiderare e faccio la spesa.
Pranzo
Panorama mozzafiato in una modernissima zona piena di locali.
Il titolare del Ma-Trù, ci saluta personalmente, uno ad uno, al nostro ingresso nel locale.
Tutto buonissimo, tanta cordialità, tanti sorrisi.
Amatrice rinasce.
Il rientro è condito dal ricordo di questa giornata, la fatica si sente ma il cuore è felice.
Grazie a chi ha organizzato questa piccola vacanza di solidarietà e che dimostra che Amatrice, e non solo Amatrice, può essere aiutata con una semplice gita.
Stefano Montanari



Centro per l' U.N.E.S.C.O. di Bologna
Via Galliera 4  40121 Bologna
C.F. 91292330379
Torna ai contenuti