Miria Melandri - Centro UNESCO Bologna

Nella piazza di San Petronio

Surge nel chiaro inverno la fosca turrita Bologna,
e il colle sopra bianco di neve ride.

È l'ora soave che il sol morituro saluta
le torri e 'l tempio, divo Petronio, tuo;

le torri i cui merli tant'ala di secolo lambe,
e del solenne tempio la solitaria cima.

Il cielo in freddo fulgore adamàntino brilla;
e l'aër come velo d'argento giace

su 'l fòro, lieve sfumando a torno le moli
che levò cupe il braccio clipeato de gli avi.

Su gli alti fastigi s'indugia il sole guardando
con un sorriso languido di vïola,

che ne la bigia pietra nel fosco vermiglio mattone
par che risvegli l'anima de i secoli,

e un desio mesto pe'l rigido aëre sveglia
di rossi maggi, di calde aulenti sere,

quando le donne gentili danzavano in piazza
e co' i re vinti i consoli tornavano.

Tale la musa ride fuggente al verso in cui trema
un desiderio vano de la bellezza antica.
Giosuè Carducci
Vai ai contenuti

Miria Melandri

La nostra attività > 2018
Mostra della pittrice Miria Malandri  
“Catturare l’Immagine”

Dal 18 giugno al 30 giugno 2018 a Bologna - Spazio dueunodue -  in via Galliera 2/b  mostra della pittrice Miria Melandri (con il patrocinio della Fondazione Antonioni).
La mostra è incentrata  su quadri che hanno per oggetto note scene di film dei registi Antonioni e Bergman.



Lunedì 18 giugno ore 18,45
IL VANGELO SECONDO BERGMAN
Storia di un capolavoro mancato
Presentazione di un capolavoro mancato
Presentazione di Andrea Panzavolta
Martedi 19 giugno ore 18,45
GENTE DEL PO
Le foto ritrovate
In collaborazione con l'Associazione Michelangelo Antonioni
intervista di Elisabetta Antonioni
Centro per l' U.N.E.S.C.O. di Bologna
Via Galliera 4  
40121 Bologn
C.F. 91292330379







Torna ai contenuti